Commemorazione aviatoria del centenario della Grande Guerra

RINVIO per avverse condizioni metereologiche – Commemorazione Aviatoria del 1-2 Settembre
30 agosto 2018

Commemorazione aviatoria del centenario della Grande Guerra

Cari Amici,

a diversi giorni dalla commemorazione aviatoria del centenario della 1^ GM di Nervesa della Battaglia, voglio esprimere la mia gratitudine ai soci che hanno organizzato, con passione e dedizione, questo evento.
Tutti sappiamo quanto le condizioni meteo hanno influenzato la programmazione iniziale, frutto di lunghi ed articolati coordinamenti con istituzioni, enti locali, alberghi ed attività commerciali (difficilmente prorogabili) e posso quindi comprendere la delusione per un lavoro certosino, in parte vanificato dalle inclementi intenzioni di Giove Pluvio, ma questo non cambia le cose!
Sono grato a Gianni Mattiello e Pierantonio Roccardi per aver preso in carico l’onere (e sono sicuro l’onore) di realizzare un desiderio sempre palesato in passato e ringrazio Pierantonio Bovo, che insieme ad Antonio Lovato, ha accettato di collaborare attivamente con loro, creando un team coeso ed estremamente produttivo; ringrazio chi, a stretto contatto con questo nucleo di impavidi soci veneti, ha dato continua e preziosa collaborazione: Ermete Grillo, per il coinvolgimento in numerose incombenze e la creazione della locandina, la realizzazione grafica dei pieghevoli, dei loghi, delle lettere e le stampe utilizzati per i contatti ufficiali del Biplano Club con le istituzioni; Paolo De Vita per l’efficente gestione del sito, ringrazio Giancarlo Zanardo e la Jonathan Collection onlus per l’accoglienza sull’aviosuperficie di Nervesa della Battaglia e per l’aiuto nella risoluzione di problemi operativi e logistici.
A parte le indicazioni iniziali necessarie per porre i limiti e le basi del lavoro di preparazione, io e il Direttivo abbiamo seguito l’evolversi delle cose, grazie ad una sempre più puntuale opera di aggiornamento da parte degli organizzatori, fino al 15 settembre.
Il Biplano Club Italia tramite e grazie all’opera delle persone sopra citate, ha reso omaggio ad una generazione di giovani votati al sacrificio, per i rispettivi Paesi.
Con cento aerei o con uno solo, il nostro pensiero è stato quello di sorvolare i luoghi teatro di una immane tragedia e perpetuare il ricordo di tutti gli aviatori una volta nemici, per un simbolico gesto di umana riconciliazione.
Il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione Veneto e della Provincia di Treviso, danno l’idea del livello di attenzione rivolta a questo evento e rendono omaggio all’intraprendenza di questo gruppo di lavoro mai stanco di proporre nuove idee.
A loro e a tutti voi, l’augurio di continuare a desiderare di ritrovarci sempre e comunque, incarnando il sogno che fu, per quanto ambito da molti, sempre fortuna di pochi realizzare: volare a bordo di un biplano!

Vi abbraccio,
Gianpaolo

Comments are closed.